• Riccardo Avola

Lago Nero

Al confine tra magia e realtà


Questa volta non ti parlerò di una singola uscita, ma di un luogo al quale sono molto affezionato.

In questo specchio d’acqua ho visto per la prima volta le Dolomiti di Brenta con un’altra spettacolare prospettiva.

Il Lago Nero per me è come una seconda casa e ci torno ogni volta che posso con grande entusiasmo.

La via più semplice consiste nell’arrivare in auto fino al Rifugio Cornisello e da lì proseguire a piedi sul sentiero SAT 238 arrivando a destinazione in meno di un’ora. Per chi ha voglia di camminare dalla Val Nambrone ci sono diverse possibilità per fare dei bellissimi trekking ad anello e visitare questo piccolo angolo di paradiso.

Infatti non si può andare al Lago Nero senza visitare i bellissimi sentieri a valle.

Semplici passeggiate immersi nel verde del bosco e accompagnati dal suono delle acque turchesi del fiume Sarca. Immancabile una visita alla Cascata d’Amola, un bellissimo salto facile da raggiungere e davvero impetuoso a soli pochi minuti di cammino dal Rifugio Nambrone.

Consiglio questa passeggiata nella bella stagione la mattina dopo le 9, in quel momento la luce è magnifica. I raggi del sole filtrano caldi tra le fronde degli alberi e illuminano anche il fiume creando un’atmosfera magica.

Dopo questo “riscaldamento” è il momento di salire in quota per ammirare il complesso del Brenta riflesso nelle acque del lago.

Vale la pena aspettare il tramonto, con un po’ di fortuna lo spettacolo è assicurato e d’estate la luce permette di rientrare in sicurezza anche alle 10 di sera. Il riverbero è talmente forte da poter quasi fare a meno delle lampade frontali.

Ormai per me è come una seconda casa e ci torno ogni volta che posso con grande entusiasmo.

In queste zone ho potuto fare alcuni degli scatti che preferisco, frutto anche di molte uscite e pianificazione dello scatto. Ho imparato a creare con cura la composizione e ad aspettare la luce giusta per valorizzare ogni aspetto dell’immagine.

Giocare e sperimentare con i riflessi dell’acqua è stimolante, in più è meraviglioso cercare sempre nuovi spot fotografici per trovare prospettive diverse e inedite.

Queste immagini sono estive ed autunnali, ma sto aspettando l’inverno per immortalare questo lago nella morsa del ghiaccio. Fiducioso di trovare degli effetti speciali che solo la natura sa regalare.



27 visualizzazioni
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Youtube

Copyright © 2020 Riccardo Avola tutti i diritti riservati | riccardo.avola@gmail.com | +39 3315660472 | P. IVA 02597450226 | Trentino, Italia