• Riccardo Avola

5 trucchi per fare foto d’interni con lo smartphone

Perfette per i Social Network


Ormai le fotocamere degli smartphone hanno una qualità incredibile, infatti permettono di fare foto e video ottimi da condividere velocemente nel web.

Ma lo sapevi che la bontà del contenuto non dipende solo dalla risoluzione della tua fotocamera?


Per te che hai a disposizione solo uno smartphone, devi condividere le foto dei tuoi ambienti su Booking o Air B&B e per ora non puoi permetterti un fotografo, ho preparato per te una lista di 5 consigli per scattare foto d’interni belle e coinvolgenti.


Sei pronto? Bene, cominciamo!


Ordine e pulizia degli ambienti


Sembra scontato, ma non così tanto. Prima di prendere in mano lo smartphone e scattare foto all’impazzata fermati a guardare se l’ambiente è pulito e in ordine.

Controlla sempre che:

- Il letto sia rifatto e che i cuscini siano ben in vista

- I comodini siano puliti e avere appoggiato sopra al massimo una lampada

- Le ante dei mobili siano registrate correttamente

- I cestini dell’immondizia devono essere vuoti e il sacchetto non si deve vedere

- La televisione deve avere il display ben pulito

- L’asse del wc sia chiusa


Questi sono solo alcuni piccoli accorgimenti da tenere in considerazione prima di ogni scatto.

In generale, controlla che l’ambiente abbia tutte le carte in regola per lo shooting con particolare attenzione ai dettagli.


Le luci


Ancora un po’ di pazienza, prima di scattare controlla bene che le luci del tuo ambiente siano tutte accese, anche di giorno!

Questo vale per tutte le stanze della casa, più luce c’è e meglio è. Inoltre il lampadario acceso è un complemento d’arredo funzionante e dà un tocco particolare alla foto.

Quindi, a meno che tu non voglia un particolare effetto di luce naturale, ricordati di accendere le luci!


Ancora un dettaglio da non trascurare mai: assicurati che tutte le lampadine del tuo ambiente siano funzionanti e che siano tutte della stessa forma e temperatura.

Capita spesso di entrare in un bagno e trovare la luce del mobile a specchio con due lampadine di colore diverso o addirittura con una lampadina fulminata.

Se non vuoi cattive recensioni ti conviene pensarci prima!


La griglia dei terzi


Ora puoi attivare la fotocamera dello smartphone, ma prima di scattare attiva la griglia che dividerà lo schermo con due linee orizzontali e due linee verticali. Questo schema ti permetterà di seguire la “regola dei terzi” e avere scatti più armoniosi e puliti. Come? Lo vedremo nel prossimo consiglio, la composizione.


Se hai un iPhone ti basterà andare su Impostazioni/Fotocamera/Griglia e attivare la funzione, se invece hai uno smartphone Android ti basterà aprire la fotocamera e attivare la griglia dal menu delle impostazioni della stessa.


La composizione


Ora che la stanza è ordinata e pulita, le luci sono accese e lo smartphone è configurato, puoi cominciare a scattare le tue foto d’interni.

La prima cosa su cui fare attenzione sono le linee, che siano il più dritte possibili. Ti accorgerai subito che con lo smartphone questo sarà davvero difficile, ma è possibile trovare il giusto compromesso.


Non limitarti a cambiare l’inclinazione dello smartphone, ma prova ad abbassarti tu stesso per cambiare il punto di vista e tentare di raddrizzare quelle linee. Il problema è che gli smartphone montano lenti grandangolari, che sì, ti permettono di avere una visione molto ampia, ma per contro hanno anche tante distorsioni.

Cerca piuttosto di avere le linee rette al centro della foto o dove c’è il soggetto, in modo da rendere armoniosa l’immagine.


Per dare profondità e importanza alla tua stanza attraverso una foto, un ottimo modo è quello di far coincidere un angolo della stanza con la prima o la seconda linea verticale della griglia della fotocamera. Si creerà così un’assonometria che renderà l’immagine più tridimensionale e accattivante.


Dal momento che hai la griglia attiva, sfruttala per posizionare il soggetto della foto in una delle intersezioni delle linee. Potrebbe essere un dettaglio colorato, una finestra, un comodino, una lampada. Insomma, qualsiasi cosa che sia rilevante nel contesto.


Le panoramiche


Ti accorgerai che la tua stanza non ti entrerà tutta nella foto. Questo perché gli obiettivi della maggior parte degli smartphone non sono abbastanza “spinti” da avere un grande angolo di campo quindi quello che riuscirai a catturare sarà solo una piccola porzione del tuo ambiente.


Una soluzione “estrema” è quella di fare una foto panoramica, ma attenzione! Con questo “trucchetto” incorrerai in inevitabili distorsioni delle linee e artefatti, anche se può essere utile per avere una visione d’insieme dell’ambiente.

Questo succede perché lo smartphone interviene come può sull’errore di parallasse, cosa evitabile invece con una macchina fotografica, una testa panoramica e una buona post produzione.


Puoi fare una foto panoramica partendo sia da sinistra che da destra, ma forse quello che non sai è che ruotando il cellulare puoi anche partire dal basso o dall’alto, creando così un vertorama!

Prima di fare questa foto assicurati di avere una luce omogenea nella stanza, così da non avere parti né troppo scure né troppo chiare nella foto, e ricordati di fare sempre una prova per cercare di avere le linee verticali il più dritte possibile nel punto dove vorrai richiamare l’attenzione del cliente.


Spero che questi consigli ti siano stati utili e che le tue foto per i social saranno sempre più belle da ora in poi.

Ricordati che per avere un contenuto di qualità non è sufficiente la definizione, ci vuole anche un po’ di conoscenza, creatività e intraprendenza!

5 visualizzazioni0 commenti